Blog

Il nostro omaggio a Paolo Villaggio

– Lei parla spesso della vecchiaia e della morte. È un modo per esorcizzarle?
– Sicuramente sì. Però mi affascinano i funerali. (La vecchiaia) è la stagione della vita più triste, però se la tieni sotto controllo ti dà anche una marcia in più rispetto ai giovani. Ti liberi da tante ipocrisie, da inutili desideri, vai subito al sodo, superi la vanità e l’invidia.

Dal nostro libro Persone. Protagonisti 1980-2014, l’incontro di Pietro Tarallo con l’indimenticabile Paolo Villaggio. In tutte le librerie!

19642402_1308801099238012_8667258326916532495_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *