book_saussol

Collana

Pagine178

Pubblicazioneottobre 2016

PER COMPRARE

Vita, Carlo

Parola di Marlowe – a cura di Carlo Vita

Categorie: , .

Con arguzia, competenza, meticolosità e sconfinata passione – una passione che dura da almeno quarant’anni –, e con l’autorevole avallo morale di Ore­ste Del Buono («Mi sembra un’ottima idea. Stia attento che non gliela rubi­no»), Carlo Vita raccoglie un miglia­io circa di citazioni dai sette romanzi di Raymond Chandler che hanno per protagonista il duro (ma malinconico) Philip Marlowe: perché insoddisfatto, ci dice, se non addirittura indispettito, dal non trovare nulla o quasi nulla del­la verve (dell’ironia, dello humour, del cinismo, ma anche dell’intelligenza e della cultura) del mitico Phil nei tanti film su uno dei più famosi private eye della letteratura – film nei quali trama, azione, intrighi e mistero (e pugni e whisky), finiscono inevitabilmente per avere la meglio. E così facendo, e liberandoci dall’ob­bligo di seguire le indagini (e di conta­re i morti, e le donne, e i cattivi, e i poli­ziotti) e di scoprire i colpevoli, fa emer­gere per noi lettori un autore (nelle vesti del suo figlio prediletto) tutto da assaporare e da riassaporare. Anche per divertirci (e un po’ per stu­pirci), ma soprattutto per riconoscere – una volta di più – il grande scrittore che è Raymond Chandler.

Recensioni

Fix on Magazine su “Parola di Marlowe”

"Il lavoro di Carlo Vita prosegue citazione dopo citazione mostrando tutto l’amore sconfinato per l’opera... Leggi »

la Repubblica su “Parola di Marlowe”

«La lettura è scoppiettante come la raffica di similitudini ardite della prosa chandleriana. E la... Leggi »

Gli Squadernauti su “Parola di Marlowe”

Grazie a Claudio Bagnasco per la bellissima recensione di un libro a cui teniamo molto: Parola... Leggi »

La Voce che Stecca su “Parola di Marlowe”

Su "La Voce che Stecca" si parla di Philip Marlowe e le sue mille (e... Leggi »

la Repubblica su “Parola di Marlowe”

Grazie a Donatella Alfonso per la recensione di Parola di Marlowe, un omaggio appassionato (e... Leggi »