In offerta!

Fuori Traccia

Il prezzo originale era: €13,00.Il prezzo attuale è: €12,75.

🔸 Titolo: Fuori traccia
🔸 Autore: Manfredi Lanza
🔸 Pubblicazione: 26 aprile
🔸 Pagine: 120
🔸 Collana: Evoè
🔸 ISBN: 9791280239754

Categorie: , , Tag:
Trama:

Il comico non è semplicemente, ingenuamente, scherzosamente ridanciano. Il comico non è un registro secondario rispetto alla nobiltà dell’epica e della tragedia. Tragico e Comico sono due modalità dell’arte, ma anzitutto due filosofie di vita, due culture e tradizioni culturali, due opposti approcci in politica. G.G. Belli è una figura da considerare non meno di Giacomo Leopardi.

Manfredi Lanza

Fuori traccia presenta un discorso scabro e serrato, che si legge tutto di seguito come racconto di una posizione alternativa su mondo, vita e società. Sono anche poesie scritte in tarda età, ma non riconciliate, tutte scatti proteste sarcasmi.  Non danno conforto, se non quello di conoscere una verità, non solo personale. Esercitare una critica corrosiva e insieme poetare: dissonanze anziché consonanze, salutari. Una poesia in qualche modo filosofica, che risale alla violenza scatologica di Dante e un po’ meno al gioco beffardo e amoroso dei francesi, a cominciare da quell’Apollinaire citato a epigrafe. I temi trattati vanno dall’incomprensibilità delle dimensioni di spazio e tempo e della stessa creazione, alla presunta eguaglianza e fratellanza degli uomini, alle ragioni insopprimibili dell’istinto e del sesso. Quest’ultimo pungolo è quasi un filo rosso delle sue annotazioni, narrazioni e poesie, che non di rado indulgono all’osceno.

Massimo Bacigalupo

Autore:

Manfredi Lanza (Siena, 1935) ha studiato in scuole francesi a Roma e a Parigi. È stato bracciante agricolo, operaio, infermiere, infine traduttore al Parlamento Europeo. Si è laureato tardivamente a Bologna in lingue e letterature straniere (francese e nederlandese). Ha iniziato a pubblicare dopo la messa a riposo dalla vita attiva e il rientro in patria. È altresì pittore. Un ampio diario di riflessioni quotidiane dal 1997 al 2013 è edito nei volumi Rosso, giallo e turchino (2013), Sconfinamenti (2014), Ne pour ce (2015), tutti presso le Edizioni Il Fiorino di Modena. Suoi versi sono raccolti nei volumi Canti aridi e altre poesie (2012) e Juvenilia. Poesie giovanili (2014). Divertissement narrativi compaiono in Sette racconti lussemburghesi (2014) sotto lo pseudonimo Giorgione l’Africano. Autore di saggi storici e linguistici, si è in particolare occupato dello zio paterno Lanza del Vasto (1901-81), noto artista e pensatore gandhiano, pubblicando le Lettere giovanili 1923-1936 (Pisa University Press, 2006) e altre opere, nonché ricerche biografiche sulla famiglia. Un ritratto di suo padre, il poeta Lorenzo Ercole Lanza (1903-58), si legge in Giuseppe Bacigalupo, Ieri a Rapallo (Il Canneto, 2021).

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fuori Traccia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…