In offerta!

L’Ideal – Pietro Carlini

15,20

🔸 Titolo: L’Ideal
🔸 Autore: Pietro Carlini
🔸 Pubblicazione: marzo 2019
🔸 Pagine: 235
🔸 Collana: Istorie
🔸 ISBN: 9788896430835

Acquista questo libro sugli store online

Oppure sul nostro sito
⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

Il libro

Fedele, quasi fino in fondo, ai suoi tre grandi “ideal” – il partito (quello socialista dei primi anni ’70), l’amico Celso (“camallo del porto di Genova” che ha il merito di aver fatto cadere il Governo Tambroni, e il difetto di essere un gran “puttaniere”) e, con qualche inevitabile tentennamento in più, la divina Alida Valli –, il protagonista di questo romanzo, un ‘immigrato’ con l’ambizione dello scrittore e che si è “fatto strada nella metropoli” come ciabattino – ma un “tanardo” per tutti –, sciorina le proprie minute peripezie urbane (con tanto di finale a sorpresa) in uno stream of consciousness popolare (e popolano) che è quasi un gramelot, e forse soprattutto una martellante, fantasiosa e spesso esilarante discussione con se stesso e con una realtà (sociale, politica, ideologica e culturale) che sembra non capire o non accettare. Scritto a pochi anni dalla drammatica fine del suo autore, e ambientato nella Genova dei primi anni ’70, L’Ideal rappresenta il punto più alto e più originale nella personalissima opera letteraria (tutta postuma) di questo singolare scrittore-avvocato nato a Varzi e vissuto nel capoluogo ligure per circa vent’anni.

L’autore

Pietro Carlini (Varzi, 1924-1978) è noto ad una ristretta schiera di lettori e di specialisti come autore di due romanzi postumi, Senza Spirito Santo (Graphos, Genova 1993) e Paese morto (Guardamagna, Varzi 1997), romanzi che tuttavia rappresentano solo una piccola parte della sua produzione. Procuratore e poi avvocato a Genova, rimarrà nel capoluogo ligure, dove si era trasferito poco dopo la fine della guerra, dal 1952 al 1975, anno in cui ritornerà a Varzi, per morirvi suicida nel 1978. Con la pubblicazione di Addio alla giungla, forse l’ultima delle sue opere, “Il Canneto Editore” si propone di dare più ampia risonanza ad uno scrittore la cui forza narrativa e la cui abilità linguistica non erano sfuggite al mondo dell’editoria nazionale – nel 1966 la Rizzoli firmò un contratto per dare alle stampe proprio Senza Spirito Santo – e forse neppure ad un grande come Hemingway, che sembra ne abbia lodato la scrittura in un incontro del 1953.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’Ideal – Pietro Carlini”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *